DWQA QuestionsCategoria: VarieEstumulazioni ove siano constatate mineralizzazioni incomplete – cremazione
admin Staff ha scritto 9 anni fa

In questo caso se i familiari esprimano richiesta di cremazione, spesso le onoranze funebri ritirano la cassa da cremazione con all’interno i resti inconsunti solo quando il crematorio li autorizza per il tal giorno e tal ora ove poi si eseguirà la cremazione.

Se nel cimitero ove si è effettuata l’estumulazione non è presente una camera mortuaria con cella frigorifera ove custodire la cassa da cremazione con i resti mortali che operazioni vanno eseguite?

Fabrizio Giorgi

1 Risposte
admin Staff ha risposto 3 anni fa

La redazione says:

Il processo va regolato dal Comune; è impensabile che una questione di Igiene Pubblica dipenda dalle decisioni dei famigliari e dalle imprese di pompe funebri.

    Una possibile soluzione è questa.
    • Il Comune fa una convenzione con un crematorio in cui stabilisce:

    • – I costi delle operazioni

    • – Le modalità del servizio offerto compreso:

    • ____I tempi massimi di attesa della salma in cimitero (max 3 giorni in camera mortuaria purchè climatizzata) dal momento della richiesta di cremazione, dopo di che la salma verrà portata al crematorio che si impegna a custodirla fino al momento dell’incenerimento, con penale in caso contrario

    ____Le modalità di conferimento e di restituzione delle ceneri, con quale urna, da ricomprendere nella tariffa standard, salvo diversi accordi coi famigliari
    • Inoltre il Comune fa una ordinanza portata a conoscenza degli interessati in cui stabilisce:

    • – che la estumulazione per cremazione potrà essere effettuata solo con i tempi e le modalità che lo stesso comune indicherà

    – che le salme estumulate rimarranno in camera mortuaria al massimo per 3 giorni, oltre i quali verranno riposizionate nel loculo/tomba di provenienza (ovvero altra sepoltura) con spese a carico degli aventi diritto, con eventuale rivalsa in solido (ovvero: fatta pagare a uno qualsiasi degli intererssati) subito o con immissione a ruolo, ovvero facendogliela pagare con la cartella delle tasse
    • In questo modo:

    • – i famigliari si devono assicurare che l’impresa di pompe funebri faccia il trasporto entro 3 giorni

    – l’impresa non ha la scusa che il crematorio non riceve
    • Il Comune deve approvvigionare almeno un condizionatore per la camera mortuaria, che mantenga d’estate la temperatura sotto i 22 gradi, perché si possa supplire per 3 giorni alla mancanza di celle frigorifere.

    Se il Comune non provvede, nel caso di gestore affidatario del servizio, questi può fare un esposto al Prefetto, denunciando la situazione e la mancanza di azione da parte del responsabile dell’Igiene Pubblica, ovvero il Sindaco, e il Prefetto ha il potere di obbligare il Sindaco a provvedere (potrebbe anche denunciarlo penalmente); da vedere se ne ha la volontà.