DWQA QuestionsCategoria: Normativa e ModulisticaAccessibilità per disabili e assegnazioni loculi
admin Staff ha scritto 7 anni fa

il mio comune realizzerà a breve nuovi loculi solo per coloro che hanno salme tumulate in via provvisoria in loculi di altri concessionari. E’ il mio caso.

Il comune assegnerà i loculi mediante sorteggio.

Il figlio della defunta è disabile tetraplegico in carrozzina.

Vorrei chiederVi se esiste una normativa per l’assegnazione di un loculo accessibile al figlio portatore di Handicap, per esempio, un loculo in prima o seconda fila partendo dal basso.

Potrà sembrare una domanda banale ma il cimitero in questione è un vero labirinto di scale, con vari dislivelli e non riesco ad ottenere risposte in merito.

Privato

1 Risposte
admin Staff ha risposto 3 anni fa

La redazione says:

Per quanto riguarda le modalità di assegnazione dei loculi, dovrebbero essere previste nel Regolamento di polizia mortuaria comunale, per cui deve far riferimento a questo.
Per quanto riguarda l’accessibilità, poiché il cimitero è un opera di urbanizzazione primaria, come le strade ad esempio, può pretendere che siano accessibili i percorsi principali per arrivare alla sepoltura che il comune le avrà assegnato mediante la rimozione di tutte le barriere architettoniche, come previsto dal DPR n. 503 del 1996 – Regolamento recante norme per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici.
Se non fosse così, l’opera non è collaudabile per errore progettuale; per cui sono responsabili di danno erariale (e dovranno rifondere lo Stato) sia il progettista che il Responsabile Unico del Procedimento (tecnico comunale) che ha validato un progetto sbagliato e poi il Direttore dei lavori che non ha evidenziato la non osservazione normativa e quindi non ha operato la variante necessaria “per adeguamento alle norme”. Qualora fosse stata collaudata, è responsabile anche il collaudatore.
Faccia presente ai tecnici comunali interessati che se non ottiene una accessibilità adeguata invierà una nota alla Procura della Repubblica segnalando la situazione in modo che:”verifichi se in questa situazione si possano individuare ipotesi di reato e di danno erariale”, e se non trova ascolto, la invii.
Per una trattazione più esauriente si veda la risposta completa.