Si erano accumulate in attesa di avere sepoltura. Mancavano i loculi. Ora ci sono, sono stati completati. Ma scatta l’ordinanza urgente.

CASSANO ALL’IONIO – È stato un argomento spiacevole e continua ad esserlo. Parliamo delle salme in attesa di tumulazione al cimitero comunale di Cassano. Si erano accumulate in attesa di avere sepoltura. Mancavano i loculi. Ora ci sono, sono stati completati. Ma scatta l’ordinanza urgente da parte dei commissari. Dai riscontri della commissione straordinaria, composta dai vice prefetti Mario Muccio e Roberto Pacchiarotti e dalla dirigente di prefettura Rita Guida, risultano pervenute segnalazioni sulla mancata sepoltura di defunti al cimitero di Cassano nonostante i lavori di realizzazione di nuovi loculi siano stati da tempo completati.

«È indispensabile precisare che, ad oggi, nella sala mortuaria del cimitero, risultano 10 bare in attesa di tumulazione. I relativi loculi sono stati già assegnati, ma non consta agli uffici comunali che i parenti dei defunti abbiano regolarizzato le procedure in atto, con i relativi adempimenti necessari per garantire la prevista tumulazione». Al fine di contemperare la tutela della “pietas” nei confronti dei defunti con l’igiene e la salute pubblica, la commissione straordinaria, con ordinanza contingibile e urgente ha, quindi, ordinato di procedere all’immediata tumulazione delle salme, con connessa e immediata rivalsa dei relativi oneri a carico dei congiunti. «Il responsabile del settore tecnico del Comune provvederà nei prossimi giorni – a fronte dell’inerzia e dell’irresponsabilità dei parenti interessati – ad eseguire quanto disposto dall’ordinanza».

fonte: quicosenza.it